Descrizione: D:\backup disco E\04_II_SESTANTE_SITO\ASTRONOMIA\costellazioni\costellazioni_finestra_automatica\costellazione_cetus\stelle\indietro.gif

ε - Epsilon Geminorum

Mebsuta

Costellazione

GEMINI

Effemeridi Nautiche IIM

-

Transito ore 0 Merid. Sup.

02-Gennaio

Catalogo FK6

254

Coascensione Retta

259░ 1,0'

Catalogo FL

27

Declinazione

            25░ 07,9' Nord

Catalogo HIP

32246

Magnitudine apparente

2,98

Catalogo SAO

78382

Magnitudine assoluta

- 4,24

Catalogo HR

2473

Distanza (anni luce)

903,5

Classificazione HR

G8Ib

Parallasse

3,61

Metalli

-

LuminositÓ / LuminositÓ_Sole

4101,8

Metalli

-

Indice B-V

1,40

Metalli

-

Temperatura

4900

Raggio / Raggio_Sole

89,7

Tipo stella

Supergigante meno luminosa

Massa / Massa_Sole

15,1

Attributi

-

Almagesto 

Quae in sinistro genu praecedentis Geminorum = Quella che Ú sul ginocchio sinistro del Gemello che precede

Nome proprio

Mebsuta : deriva dal nome arabo Al mabsutat = Disteso o spiegato 
Questo termine Ú riferito al grande Leone che, per gli Arabi, partiva da Gemini e finiva alla Libra

Informazioni astronomiche

Visibile dal Polo Nord a 64░ di Latitudine Sud.
Stella supergigante di colore giallo, con un diametro 150 volte quello del Sole che, essendo quasi sull’Eclittica, pu˛ essere occultata dagli astri del Sistema Solare; il 10 – Giugno – 1940 venne occultata da Mercurio e l’8 – Aprile – 1976, da Marte. 
Vicino a questa stella c’Ú il radiante dello sciame meteorico EGE - Epsilon Geminidi che ha il picco il 18 Ottobre ed Ú originato dalla Cometa C/1964 N1 (Ikeya).