Con internet explorer potete usare il tasto f11 per ingrandire e ridurre
Orbita di Venere
Per l'orbita di Venere, rotante attorno al Sole necessitiamo di due moti: 
1) il Moto siderale della Terra = 0,985626283 Gradi/Giorno
2) il Moto siderale di Venere = 1,602129051 Gradi/Giorno
3) [Moto siderale Venere] sul deferente
4) [Moto nullo] sul 1° epiciclo - eccentricità
5) [2*Moto siderale Terra] sul 2° epiciclo
6) [Sinodico medio = sideraleTerra-siderale Venere] (*)
(*) il moto sinodico medio [583,92 giorni] scandirebbe l'intervallo tra due opposizioni. Data la eccentricità, il periodo tra due opposizioni non è esattamente costante. Ecco perché nella animazione l'opposizione non coincide esattamente con l'anno sinodico medio. A partire dall'anno 2006 ecco i valori in giorni interi tra opposizioni successive: 581, 582, 590, 576, 590, 582, 582, 589, 575 ...
In prima approssimazione, allora, è possibile descrivere l'orbita di Venere con un modello semplice «deferente, 1° epiciclo, 2° epiciclo» in cui:
 
a) il deferente ha raggio 60 b) il 1° epiciclo ha raggio 1,872 (**) c) il 2° epiciclo ha raggio 0,624 (**)
(**) nella animazione questi valori sono stati "variati" quanto basta, senza compromettere la forma dell'orbita, per ragioni di chiarezza visiva
« ... i Pianeti di Copernico sono, come quelli di Tolomeo, modelli cinematici, cioè non si indagano ancora le cause che provocano quel dato moto. Ma Copernico è convinto che i suoi modelli possano rappresentarne anche la vera orbita. Per questo, molto prudentemente, pubblicherà la sua opera solo in punto di morte. Galilei estremizzerà questa convinzione causando la reazione della gerarchia della Chiesa  ma le sue "prove" a favore dell'eliocentrismo sono, in verità, alquanto deboli ... »